Donate Ora

Potete aiutare così

Sensibilizzazione – 
Sensibilizzare l’opinione pubblica

Cancro infantile in Svizzera lancia regolarmente campagne di sensibilizzazione e prevenzione, che mirano a richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica sul tema del cancro infantile e su bisogni e sfide che le persone colpite devono affrontare.

Visual Diagnose: Hirntumor

Mi figlio ha il cancro!

In Svizzera, circa 300 bambini e adolescenti ricevono ogni anno una diagnosi di cancro. Più della metà sono neonati e bambini sotto i quattro anni di età. La diagnosi è un grande shock per tutta la famiglia e molti genitori sono allo stremo. Hanno quindi urgente bisogno di sostegno e della rassicurazione che il loro bambino avrà accesso alle terapie migliori e più recenti. 

La campagna
  • Informazioni sulla campagna

    Lanciata ufficialmente il 1° novembre 2020, la campagna di sensibilizzazione si concentra sulle numerose sfide affrontate dalle famiglie colpite e sull'urgente necessità di agire. Informazioni specialistiche rese fruibili in modo semplice, interviste altamente significative con le persone colpite e con una specialista in campo medico, hanno consentito di evidenziare le tematiche più rilevanti. Dal momento in cui è scoppiata la pandemia di corona-virus, il focus è anche su possibili forme di lavoro e di insegnamento più flessibili. I genitori dei bambini malati di cancro lo chiedono da molto tempo - finora senza successo.

    In totale, la campagna ha raggiunto circa 2,85 milioni di persone, aumentando il livello di consapevolezza della malattia e delle sfide ad essa associate, cui devono far fonte ogni giorno coloro che ne sono colpiti.

Visual Diagnose: Hirntumor

Diagnosi di tumore cerebrale

I tumori cerebrali nei bambini e negli adolescenti sono la seconda forma di cancro più diffusa in questa fascia d'età. Anche dopo un trattamento che ha avuto esito positivo, la vita di tutta la famiglia può cambiare per sempre. Gli effetti a lungo termine della malattia e della terapia spesso lasciano tracce che hanno conseguenze di vasta portata sulla qualità della vita e sulle prospettive future delle persone colpite.

La campagna
  • Informazioni sulla campagna

    Lanciata il 1° giugno 2020, la campagna di sensibilizzazione si concentra sulle sfide che bambini e genitori devono affrontare. Testi divulgativi su questo tema e numerosi colloqui con esperti e persone colpite mostrano in modo estremamente chiaro gli effetti che la malattia e la terapia possono avere sullo sviluppo psico-fisico. Per migliorare la situazione, vi è urgente necessità di un maggior numero di servizi di assistenza e consulenza alle persone colpite e di un efficace sostegno a lungo termine per l'integrazione professionale.

    La campagna ha raggiunto circa 2,25 milioni di persone, sensibilizzandole alle conseguenze mediche e psicosociali dei tumori cerebrali nei bambini e negli adolescenti.

Kampagne Ohne Forschung, keine Heilung

Non c’è cura senza ricerca

Anche se la medicina ha fatto grandi progressi, in Svizzera quasi ogni settimana un bambino muore di cancro. Poiché il cancro infantile è una malattia rara, è necessario condurre un numero relativamente elevato di progetti di ricerca a beneficio di un gruppo di pazienti ristretto con costi elevati. Per continuare a migliorare le possibilità di cura, la ricerca clinica necessita di risorse finanziarie sufficienti.

La campagna
  • Informazioni sulla campagna

    La campagna di sensibilizzazione è partita il 1° novembre 2019 e si concentra sulla ricerca clinica nel campo del cancro pediatrico e sul problema del sottofinanziamento cronico di cui soffre questo ambito della ricerca. Poiché i finanziamenti governativi da soli sono insufficienti, circa il 60% dei costi deve essere finanziato attraverso donazioni e contribuzioni private. Nelle interviste e nei videoclip, gli esperti e le persone colpite hanno la possibilità di fare sentire la loro voce, descrivendo in modo chiaro e incisivo le conquiste in campo medico e spiegando perché la ricerca clinica sul cancro pediatrico è di  importanza vitale.  

    In totale, la campagna ha raggiunto circa 2,3 milioni di persone, che sono state sensibilizzate sul tema della ricerca sul cancro pediatrico, con un focus sull'importanza che essa riveste e sulle particolari sfide finanziarie cui si deve far fronte in Svizzera.

Kampagne Geheilt, aber nicht ganz gesund

Guarire non significa stare sempre bene

Grazie ai progressi della medicina, oggi 4 bambini e adolescenti su 5 sopravvivono al cancro. Tuttavia, circa l'80% dei survivor a lungo termine è esposto al rischio degli effetti tardivi della malattia e della terapia in età adulta - la malattia accompagna pertanto i survivor per tutta la vita. Per individuare in fase precoce gli effetti a lungo termine della patologia e trattarli nel modo più efficace è essenziale un follow-up regolare e personalizzato.

La campagna
  • Informazioni sulla campagna

    Lanciata il 1° giugno 2019, la campagna di prevenzione e sensibilizzazione si concentra sulle numerose sfide che i bambini sopravvissuti al cancro infantile devono affrontare a causa degli effetti a lungo termine della patologia. Fra le tematiche trattate vi sono sia aspetti medici sia la necessità per il paese di dotarsi di strumenti per un follow-up medico sistematico e personalizzato. Nelle toccanti interviste, le persone colpite raccontano le loro esperienze e le sfide della vita quotidiana.

    In totale, la campagna ha raggiunto oltre 1 milione di persone, che sono state sensibilizzate sugli effetti a lungo termine del cancro infantile, sulle sfide e difficoltà per le persone colpite e sull'importanza del follow-up. 

Kampagne 4von5

Campagna di solidarietà 4 su 5 – esprimi un desiderio per un bambino malato di cancro

Grazie ai progressi medici nel trattamento dei tumori dell'infanzia e dell'adolescenza, oggi in Svizzera 4 bambini su 5 possono guarire dalla malattia. Tuttavia, in questa fascia di età il cancro rimane la seconda causa di morte più frequente dopo gli incidenti. La diagnosi di cancro è uno shock per tutta la famiglia e la lotta contro la malattia spesso si associa a un elevato stress non soltanto fisico, ma anche psicologico e ad ingenti difficoltà economiche.

La campagna
  • Informazioni sulla campagna

    Per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema del cancro infantile e generare a livello nazionale sentimenti di solidarietà con le persone colpite, Cancro Infantile in Svizzera nel settembre 2018 lanciava una campagna augurale, che invitava a mostrare partecipazione e solidarietà con i piccoli malati, lasciando un messaggio augurale per un bambino colpito o per la sua famiglia sul sito web di Cancro Infantile in Svizzera.

    La partecipazione è stata travolgente: centinaia di auguri sono arrivati da tutta la Svizzera per infondere coraggio e speranza nelle persone colpite. In occasione della Giornata mondiale contro il cancro infantile, agli ospedali pediatrici e alle organizzazioni affiliate Cancro Infantile in Svizzera ha consegnato una selezione degli auguri più belli realizzati sotto forma di decorazioni mobili, bacheche nubiformi in legno e poster destinati alle sale comuni e alle case che ospitano i genitori nei pressi degli ospedali. Che si tratti di bambini, giovani adolescenti, genitori o fratelli, ciascuno deve avere il conforto e la certezza di non essere solo in questa lotta.

Kampagne Augenkrebs

Riflesso bianco – il retinoblastoma nei bambini

Una diagnosi precoce può salvare la vita. Questo vale anche per dei tumori oftalmici nei bambini. I retinoblastomi si sviluppano nella retina e i loro sintomi possono essere facilmente riconosciuti dai genitori. Con una diagnosi precoce e un trattamento adeguato, il 95% dei bambini può guarire.

La campagna
  • Informazioni sulla campagna

    Lanciata il 1° giugno 2018, la campagna di prevenzione e sensibilizzazione fornisce informazioni dettagliate su semplici modalità di identificazione precoce della patologia e sulle possibili opzioni di trattamento. Completano la campagna alcuni video d’incoraggiamento con persone colpite che, in età infantile o  adolescenziale, hanno avuto un tumore oftalmico. I video sono stati realizzati in collaborazione con KAKS KinderAugenkrebsStiftung, fondazione tedesca per la ricerca sul cancro oftalmico pediatrico.

archivio delle campagne