Donate Ora

Potete aiutare così

Le migliori terapie possibili per i tumori cerebrali maligni

Il medulloblastoma (MB) è un tumore maligno del cervello che origina nel cervelletto e può anche metastatizzare a tutto il sistema nervoso centrale attraverso il fluido cerebrospinale. In questo studio i pazienti vengono suddivisi in diversi gruppi di rischio in base all’età al momento della diagnosi, al tipo e alla biologia del tumore, alla presenza di metastasi e ricevono terapie diverse in base a questa suddivisione.

I pazienti con una malattia ad alto rischio hanno anche maggiori probabilità di ricaduta. Per questo motivo, migliorare il trattamento è particolarmente importante. Il trattamento è intensivo e oltre alla chirurgia, include anche la radioterapia e la chemioterapia. Non è ancora chiaro quale tipo di radioterapia, quale intensità della chemio e quali farmaci offrano le migliori possibilità di guarigione e la maggiore protezione dagli effetti collaterali a lungo termine (come il decadimento delle capacità cognitive).

L’obiettivo dello studio internazionale "SIOP-HRMB" è di assegnare in modo casuale i pazienti a uno dei diversi bracci di trattamento.  Le diverse opzioni terapeutiche potranno essere messe a confronto tra qualche anno per verificarne l’efficacia e gli effetti collaterali a lungo termine, allo scopo di potere identificare la migliore terapia possibile. In questo modo in futuro i pazienti con medulloblastoma ad alto rischio potranno beneficiare dei risultati dello studio.

In Svizzera lo studio viene condotto dal PD Dr. med. Nicolas, vice primario presso l'ospedale universitario pediatrico di Zurigo e supervisiona diversi studi SPOG. L'Università di Birmingham nel Regno Unito è responsabile della realizzazione dello studio a livello internazionale. Ulteriori informazioni sullo studio sono disponibili qui.

 

 

Didascalia: Il Dr. Nicolas Gerber è vice primario presso l'Ospedale pediatrico universitario di Zurigo ed è responsabile dello studio SIOP-HRMB in Svizzera.